Hai bisogno di ulteriore aiuto?

Visita la sezione Supporto

L’Italia che riparte: d’estate da Cortina a Siracusa viaggia con Telepass e Telepass Pay

19 luglio 2021

A qualche settimana dal suono dell’ultima campanella scolastica, il pensiero della maggior parte degli italiani si concentra su un unico, gradevolissimo pensiero: le meritate ferie. Se è vero che l’ultimo anno ha messo tutti a dura prova, fra festività solitarie, zone rosse e spostamenti vietati, non esiste probabilmente estate più di questa in cui il desiderio di partire sia stato così forte.

Via, quindi, alla forsennata ricerca di destinazioni e alloggi, calcolatrice alla mano per valutare il costo della permanenza, dello spostamento e spesso – perché no? – anche del noleggio auto. E così agenzie di viaggio, forum di viaggiatori e portali dedicati sono tutti concordi nel dare la stessa notizia: gli italiani, anche per l’estate 2021, continuano a scegliere l’Italia.

Se sei tra quelli che ancora non ha scelto la sua meta di vacanza, dai un’occhiata qui: ti diamo volentieri qualche spunto di viaggio e – perché no? – di risparmio.

In Sardegna e nelle isole col traghetto.

Una delle mete più gettonate di sempre: mare blu, chilometri di spiagge bianche – molte delle quali nascoste! – e tante zone rimaste ancora selvagge, accanto a quelle più ricche di servizi. La Sardegna ha proprio tutto, compresa la lontananza dalla terraferma. Ecco perché con Telepass Pay puoi acquistare i biglietti sia per i traghetti notturni che per quelli veloci, avendo sempre a disposizione l’offerta migliore con Tirrenia e Moby nei porti convenzionati.

Con Telepass Pay acquista i biglietti del traghetto.

Se cerchi invece mete alternative, puoi orientare la tua scelta sulla Corsica, l’isola d’Elba o quella del Giglio. Mentre la prima viene spesso considerata a livello paesaggistico simile alla Sardegna, meta non solo di amanti del mare, ma anche di appassionati di trekking e di itinerari naturalistici, le due isole toscane sono dei piccoli gioielli dal mare blu, talmente vicini alla costa da poter essere visitate anche in giornata.

Qualunque sia la tua scelta fra le tre, la partnership di Telepass con Toremar è pensata apposta per farti risparmiare. Se cerchi invece mete alternative, puoi orientare la tua scelta sulla Corsica, l’isola d’Elba o quella del Giglio. Mentre la prima viene spesso considerata a livello paesaggistico simile alla Sardegna, meta non solo di amanti del mare, ma anche di appassionati di trekking e di itinerari naturalistici, le due isole toscane sono dei piccoli gioielli dal mare blu, talmente vicini alla costa da poter essere visitate anche in giornata.

Qualunque sia la tua scelta fra le tre, la partnership di Telepass con Toremar è pensata apposta per farti risparmiare.

Con Telepass Pay scopri le meraviglie d’Italia. (Sardegna)

Italia on the road regione per regione

Basilicata coast to coast insegna: l’Italia da scoprire è tanta e varia. E siccome in ogni regione puoi trovare dei piccoli tesori da scoprire, l’automobile resta sempre il mezzo più efficace per una vacanza itinerante alla scoperta delle regioni e dei paesi che ancora non conosci.

Itinerari in Italia in auto

Potresti scegliere di girare i laghi del nord, fra trekking e vigneti, o scoprire le più belle spiagge della Calabria, così diverse tra Jonio e Tirreno. Oppure potresti volerti tuffare nel mare della costa dei Trabocchi dopo aver scarpinato per chilometri nei boschi della Majella. O scoprire il suono del griko salentino assaporando la cucina locale fra un tuffo nel mare blu e un occhio agli affreschi delle chiese dell’entroterra.

Gli itinerari che puoi scegliere in Italia avendo un’automobile a disposizione sono davvero tanti, e per tutti i gusti. Il nostro consiglio è sempre quello di unire il turismo culturale a quello enogastronomico o paesaggistico, per avere una conoscenza completa del luogo. Come scoprire il mantovano senza assaggiare i capunsei? Come trascorrere una settimana in Costiera amalfitana senza una passeggiata nelle due ville di Ravello, vere e proprie terrazze sul mare?

Insomma: quale che sia la tua scelta, tieni a mente che con Telepass Pay puoi fare rifornimento in modo pratico e veloce nelle stazioni di servizio convenzionate. Ti basta scaricare l’App Telepass Pay o Telepass Pay X e il gioco è fatto.

Con Telepass Pay paghi il tuo rifornimento in un tap.

Turismo responsabile: scoprire l’Italia in treno

Se invece non sei un aficionado della macchina e preferisci pensare le tue vacanze con un occhio all’ambiente, magari con bici al seguito, la soluzione è sicuramente il treno. Una vacanza che ha un po’ il sapore di Interrail, ma che al posto delle capitali europee, percorre le più belle città d’Italia.

Con Telepass Pay compra il tuo biglietto del treno e viaggia ovunque.

Ecoturismo in Italia: ecco come

Viaggiare in maniera responsabile è possibile, anche se richiede certamente una maggiore pianificazione alla partenza. La scelta di molti viaggiatori attenti all’ambiente è quella di spostarsi con treno con bici al seguito, sia per poter usufruire delle tante piste ciclabili che collegano le principali località turistiche (hai mai sentito parlare della Ciclabile del Lago di Garda?), sia per avere libertà di cambiare i piani in corsa, approfittando dell’ospitalità dedicata, ad esempio, ai pellegrini dei vari Cammini d’Italia. Se decidessi ad esempio di affrontare il cammino della via Francigena – per intero o parzialmente – in bici o a piedi, sappi ad esempio che le aree di sosta dedicate per un piatto di pasta economico o un alloggio notturno a buon mercato sono moltissime.

Telepass promuove il turismo sostenibile

Mobilità smart

Ma si può fare ecoturismo anche senza scegliere una vacanza fatta di sola natura. Torino, Milano, Roma, Napoli, Bari, sono città perfettamente collegate dal servizio ferroviario. Ma anche le località turistiche sulla costa adriatica o tirrenica, e – perché no? – luoghi magici come le Cinque terre sono perfettamente a portata di click, perché con Telepass Pay puoi acquistare i biglietti del treno direttamente tramite cellulare, senza dover scaricare altre app dedicate. E non solo: se scegli di passare l’estate scoprendo le città italiane, sappi che Telepass Pay ti mette a disposizione una serie di servizi relativi alla sharing mobility: puoi noleggiare biciclette, scooter e monopattini elettrici con un click.

Con l’App Telepass Pay muoversi in città è smart.

Dalla Valle d’Aosta alla Sicilia senza scendere dalla tua auto

Sembra impossibile, ma si può fare: viaggiare da nord a sud senza fare file al casello non è affatto un’utopia. E così, se vivi al Nord e la Sicilia ti sembra troppo lontana, ma non fai che sognare una vacanza fatta di mare, cultura e delizie enogastronomiche, ti consigliamo di riconsiderare questa possibilità.

Con Telepass puoi davvero viaggiare in tutto lo Stivale senza mai scendere dall’auto: e per attraversare lo Stretto ti basta scegliere la corsia gialla riservata agli utenti Telepass per non dover fare nemmeno un minuto di fila in biglietteria. Il viaggio è lungo, ma ne vale la pena. Passando per il casello senza fermarti mai il tempo scorrerà molto più velocemente, e sarai in vacanza in un battito di ciglia.

Assicurazione viaggi

Ma se una cosa il 2020 ce l’ha insegnata, è proprio quanto sia importante la sicurezza. Ecco perché nella pianificazione di un viaggio è importantissimo valutare anche gli imprevisti.

Se non sei un tipo da assicurazione – per scaramanzia o per voglia di risparmiare un po’, poco importa – sentiti pronto a cambiare idea. Con telepass puoi attivare un’assicurazione viaggio per soli 1,40€ al giorno e ottenere un rimborso in caso di smarrimento del bagaglio e spese mediche.

Cosa copre l’assicurazione bagagli Telepass:

  • smarrimento;
  • danneggiamento;
  • mancata riconsegna;
  • furto, scippo o rapina;
  • rifacimento documenti.

Quali spese mediche copre l’assicurazione:

  • ospedaliere e chirurgiche;
  • mediche;
  • farmaceutiche e ambulatoriali;
  • odontoiatriche urgenti;
  • per trasporto di primo soccorso;
  • per cure al rientro, riabilitative.

Infortuni in mobilità

Nello sfortunatissimo caso in cui la nuvoletta di Fantozzi proprio non decida di abbandonarti durante il tuo viaggio, potrai invece contare su un’assicurazione infortuni in mobilità. In questo caso, se hai tra i 18 e i 69 anni, potrai attivare il piano che preferisci, scegliendo fra il Piano garanzie individuo e il Piano garanzie famiglia, che opera invece a favore dell’intero nucleo familiare.

Tieni conto che se l’infortunio avviene mentre sei su un’auto associata al tuo dispositivo Telepass o sui mezzi della mobilità sharing noleggiati con Telepass Pay, le somme degli indennizzi raddoppiano.

Insomma, non ti resta che prenotare il tuo viaggio e partire in serenità. Al resto pensa Telepass.