Hai bisogno di ulteriore aiuto?

Visita la sezione Supporto

Pagina Guide Moto

Assicurare una moto o una vespa d'epoca? Ecco cosa devi sapere.

Scopri qual è la polizza giusta per assicurare la tua moto o vespa d’epoca

Come funziona l’assicurazione moto d’epoca?

Iniziamo con una considerazione basilare: come ogni altro mezzo circolante su strada pubblica, anche la moto d’epoca ha bisogno di un’assicurazione. Tale principio vale anche se decidi di non fare circolare, né sostare, su strada il mezzo e di usarlo soltanto in caso di sfilate e di raduni dedicati.

La buona notizia è che chi possiede una vespa d’epoca, o un altro modello, può accedere a polizze su misura: pacchetti delle compagnie assicuratrici pensati per tale categoria di veicoli.

In questa guida analizzeremo nel dettaglio quali sono le peculiarità dell’assicurazione moto d’epoca, cioè le caratteristiche del mezzo e della polizza che la differenziano dall’assicurazione moto standard.

La tua moto d’epoca è al sicuro

Sappiamo quanto tempo hai passato insieme alla tua moto d’epoca e sappiamo quanto è importante per te. Per questo possiamo proteggertela con Telepass Assicura.

Differenza tra moto d’epoca e moto storiche: perché è importante?

La cultura motoristica in Italia gode di buona salute anche grazie ai tanti marchi che hanno fatto la storia del Made in Italy a 2 e a 4 ruote. Motivo per cui il settore delle auto storiche e delle moto d’epoca conta su uno zoccolo duro di collezionisti, ai quali si aggiungono ogni anno neofiti e appassionati che fanno crescere l’interesse per modelli più o meno iconici o di nicchia.

Prima di continuare, però, una doverosa distinzione: mezzo storico e mezzo d’epoca non sono la stessa cosa. Ecco cosa dice l’art. 60 dell’ACI a proposito:

  • Veicoli di interesse storico o collezionistico: sono le moto che hanno una rilevanza certificata dall’iscrizione in speciali registri e che possono liberamente circolare su strada, purché rispettino i requisiti di legge previsti;
  • Veicoli d’epoca: le moto d'epoca sono i motoveicoli cancellati dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico) e destinati alla conservazione in musei o locali privati. Possono circolare su itinerari prestabiliti in occasione di manifestazioni autorizzate.
Come verifico la scadenza dell’assicurazione auto?

In sintesi, l’assicurazione moto d’epoca è una normale polizza che consente al veicolo di circolare e sostare su strada pubblica. Si differenzia da quella standard per le caratteristiche speciali che la rendono confacente alla particolare categoria di veicoli che è destinata a tutelare.

Requisiti per assicurare una moto d’epoca

Per sottoscrivere la polizza moto storica o d’epoca bisogno avere compiuto i 23 anni d’età e il veicolo deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • sono trascorsi almeno 20 anni dalla data di costruzione;
  • è inserito in uno dei registri ufficiali;
  • ha conservato le caratteristiche originali di fabbricazione;
  • è regolarmente immatricolato e ha effettuato le revisioni periodiche obbligatorie.

Uno dei punti obbligatori è che la moto sia presente in un registro come ASI (Automotoclub Storico Italiano), o FMI (Federazione Motociclistica Italiana). Sono i più popolari enti autorizzati a rilasciare certificati che attestano le caratteristiche di storicità e autenticità. Non sono però gli unici, perché anche altre organizzazioni, come RIVS (Registro Italiano Veicoli Storici), svolgono la stessa funzione e promuovono la conservazione e il recupero dei veicoli a motore con almeno 20 anni.

Cosa copre l’assicurazione moto d’epoca?

L’assicurazione moto storica o d’epoca copre di base la responsabilità civile, cioè i danni causati a terzi (cose, persone, animali) durante un sinistro stradale. Alla RC obbligatoria si aggiungono poi garanzie accessorie più specifiche, quali per esempio:

  • copertura in caso di sinistri durante gli eventi di settore, come esposizioni e sfilate;
  • assistenza stradale, per ridurre al minimo il disagio in caso di rottura o di guasto;
  • polizza furto e incendio;
  • tutela per gli infortuni al conducente.
Assicurare una Vespa d’epoca: cosa c’è da sapere

La Vespa merita un capitolo a parte quando si parla di moto storiche o d’epoca. Siamo in presenza di un prodotto che ha segnato un’epoca, diventando un simbolo dell’Italia a livello globale.

Un’icona di stile che non conosce tempo! Tanto che i modelli d'epoca conservano intatto il loro fascino e raggiungono quotazioni importanti sul mercato collezionistico. Ovvio quindi che la Vespa abbia anche un registro storico interamente dedicato a questo mito a 2 ruote: il Registro Storico Vespa. Per iscriversi è sufficiente compilare la domanda di omologazione e allegare:

  • numero di telaio;
  • numero di immatricolazione;
  • documentazione fotografica;
  • ricevuta di pagamento.

Se possiedi un modello fino al 1993 o antecedente, come ad esempio la celebre Vespa 50 Special (prodotta dal 1969 al 1983), la Vespa PK 50 o ancora la Vespa 200 Rally potrai iscriverla ad ASI o a questo registro. Dopodiché dovrai scegliere l’assicurazione per Vespa d’epoca che garantisca adeguatamente te e il tuo mezzo.

Quanto costa l'assicurazione moto d'epoca?

Uno dei più apprezzati vantaggi dell’assicurazione moto storica è il prezzo: il premio è infatti decisamente inferiore rispetto a quello delle polizze tradizionali. Il motivo? Un veicolo storico percorre un chilometraggio ridotto nell’arco dei 12 mesi e non viene usato per lunghe percorrenze. Tali condizioni abbassano il livello di rischio per la compagnia assicuratrice.

Ecco perché il costo della polizza annuale per moto d’epoca si aggira mediamente dai 100 € ai 200 €. Vero è che tale cifra varia a seconda di alcuni fattori, quali:

  • uso del veicolo;
  • caratteristiche del mezzo;
  • garanzie accessorie attivate.

Per fare un esempio pratico: se attivi una garanzia furto e incendio per la tua moto storica, parcheggiata abitualmente per strada, e se la zona di residenza ha un coefficiente di rischio alto, allora il prezzo del premio è destinato ad aumentare.

Come trovare l’assicurazione moto d’epoca migliore?

Per assicurare il tuo veicolo d’epoca o storico e conoscere l’importo esatto del premio, basta richiedere un preventivo assicurazione moto online.

Una volta cliccato sul pulsante “fai preventivo” o “calcola preventivo” ti sarà richiesto di inserire alcune informazioni relative al mezzo. Al termine della rapida procedura potrai valutare le offerte delle imprese assicurative che propongono formule dedicate ai veicoli d’epoca.

Ricorda che per procedere all’acquisto della polizza, la motocicletta o la Vespa d’epoca devono essere regolarmente iscritte al registro storico e possedere un certificato in corso di validità. L’iscrizione certifica che si tratta di un veicolo speciale e che può godere di polizze assicurative agevolate.

La tua moto d’epoca è al sicuro

Sappiamo quanto tempo hai passato insieme alla tua moto d’epoca e sappiamo quanto è importante per te. Per questo possiamo proteggertela con Telepass Assicura.

Cerchi altre guide?

Assicurazione moto 125: quello che devi sapere

Assicurazione scooter 50: quello che devi sapere